fbpx

ESPLORA RONDA E I VILLAGGI BIANCHI

Ronda e i Villaggi Bianchi rappresentano uno degli itinerari più emblematici per conoscere l’architettura e la cultura popolare andalusa: dall’alto, questi paesini, appaiono come macchie bianche rotonde, che risaltano in mezzo a una vegetazione dominata da pini, lecci, querce e abeti.

DA NON PERDERE

ARCOS DE LA FRONTERA

In equilibrio su una cresta rocciosa, l’intricato labirinto di stradine acciottolate e case bianche del centro storico di Arcos si interrompe bruscamente all’inizio delle scogliera che si tuffa a picco verso il fiume Guadalete.

ARCOS DE LA FRONTERA

In equilibrio su una cresta rocciosa, l’intricato labirinto di stradine acciottolate e case bianche del centro storico di Arcos si interrompe bruscamente all’inizio delle scogliera che si tuffa a picco verso il fiume Guadalete.

ARCOS DE LA FRONTERA

In equilibrio su una cresta rocciosa, l’intricato labirinto di stradine acciottolate e case bianche del centro storico di Arcos si interrompe bruscamente all’inizio delle scogliera che si tuffa a picco verso il fiume Guadalete.

ARCOS DE LA FRONTERA

In equilibrio su una cresta rocciosa, l’intricato labirinto di stradine acciottolate e case bianche del centro storico di Arcos si interrompe bruscamente all’inizio delle scogliera che si tuffa a picco verso il fiume Guadalete.

INFORMAZIONE PRATICHE

QUANDO VISITARLA

Il periodo migliore per visitare Ronda e i Villaggi Bianchi è da giugno a settembre, quando la temperatura è piacevole e le piogge sono davvero rare.

COME ARRIVARE

Treno: Raggiungibile in treno da Malaga, con alcuni cambi.

Aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Malaga.

Autobus: È possibile raggiungere Ronda da Malaga.

Auto:É il modo più comodo per visitare Ronda e i Villaggi Bianchi.

INFO GENERALI

Valuta:Euro

Lingua: Spagnolo

Corrente elettrica:220/240 CA. Prese piatte a 3 entrate.